ENJOY 10% OFF: SUBSCRIBE NEWSLETTER
FREE SHIPPING

Beachwear: i particolari che faranno la differenza quest’anno

by mistre lemma Alemayehu
Beachwear: i particolari che faranno la differenza quest’anno

Il count-down all’estate è ufficialmente iniziato e complice il bel tempo, la voglia di shopping coincide anche spesso con il desiderio di rinnovare il guardaroba con nuovi costumi da bagno che siano bikini o costumi intero.

Ormai si può dire, beachwear e swimwear dettano tendenza e non si tratta più di “comprare un determinato tipo di costume da bagno” bensì di scegliere tra le nuove tendenze, quello che ci farà sentire bene, valorizzata, e attraverso il quale il proprio stile incontrerà i trend dell’anno.

Finiti i tempi in cui si comprava un “costume da bagno a fiori”, un “bikini bicolore” e un classico “costume da bagno nero” o un “bikini bianco” per andare sul sicuro a prescindere dai vari trend e tendenze, entrambi riservati al guardaroba di tutti i giorni o al massimo agli outfit da sera o da cerimonia.

Tessuti per abbigliamento swimwear a parte, oggi i trend ci sono eccome (i costumi da bagno che spopolano oggi non sono quelli che hanno riscontrato maggiore successo 10 anni fa, va detto) e sta poi ad ognuna di noi individuare quel particolare di cui non si potrà fare a meno.

Nuova collezione swimwear: i dettagli da tenere d’occhio

Quali sono i modelli di punta per la stagione primavera estate 2022? Su quale tipo di costume da bagno sarà meglio puntare, costume intero o bikini? Triangolo o top a fascia? Slip a vita alta o sgambato? Colori forti o più tenui?

A prescindere dai gusti personali, che, ovviamente, andrebbero messi al primo posto, ecco qualche dritta per assicurarti di brillare in spiaggia o a bordo piscina.

Costume intero o bikini: cosa dicono le tendenze?

A bruciapelo, la risposta esatta è: entrambi. Finito nel dimenticatoio per troppo tempo, da qualche stagione ormai il costume intero è diventato uno dei pezzi must-have per l’estate, da indossare in spiaggia, in piscina ma anche in città, dentro e fuori acqua, con shorts, caftani, ma anche con una gonna e una giacca blazer.

Meglio ancora se classico e raffinato, con una bella scollatura, abbastanza sofisticato da diventare il pezzo forte anche per un look da cocktail.

E il bikini? Via libera ai micro bikini, o il costume due pezzi con linee decise.

Nella nuova collezione swimwear di Mistre, adotta senza attendere il top a fascia, pezzo must-have anche da esternare sotto camicie o giacche in denim.

Gioca con i tagli e le asimmetrie, anche con costumi interi o due pezzi a monospalla.

Tendenze swimwear: stampe sì o no?

Più che le stampe vistose e cariche di contrasti vincono gli effetti bicolor o color block, decisamente più moderni e versatili. Come sul costume intero, creando quasi l’effetto di un due pezzi con uno stacco di colore all’altezza della vita, oppure nel costume due pezzi declinato in due tinte della stessa palette, per un effetto bicolor soft.

Osare con il colore è invece sempre una buona idea, e quindi via libera ad azzurri vibranti o aranci vivaci e brillanti.

Costumi da bagno sostenibili: punta sui dettagli

Nella nuova collezione swimwear di Mistre, il dettaglio che segue ogni modello del brand e che diventa un vero leit-motiv è senza dubbio la corda naturale. Dettaglio discreto ed elegante, che aggiunge un tocco sofisticato ai costumi interi più elegante, diventa protagonista nei costumi (apparentemente) più semplici e bilancia i colori più accesi dei bikini.

Corda naturale che diventa spallina, laccetto, incrocio, o che adornerà semplicemente un decolleté o l’orlo dello slip creando rilievo e movimento.

Costumi da bagno sostenibili e Made in Italy.

Se ci fosse un solo dettaglio sul quale puntare per fare la differenza? La sostenibilità, senza ombra di dubbio. Nel panorama delle nuove collezioni swimwear, sarebbe meglio distinguersi con scelte più giuste ed etiche per noi e il pianeta. Puntando quindi in primis sulla qualità di materiali e di tessuti per abbigliamento swimwear, su luogo e condizioni di produzione, e sulla sartorialità, che sì, esiste anche quando si parla di costumi da bagno.

Puntando sulla sicurezza e la certezza di una manifattura italiana e responsabile, realizzata da artigiani e personale qualificato.

Questo perché il costume da bagno non è un semplice accessorio o indumento da trascurare perché potenzialmente “indossato meno”. Perché pensandoci bene non lo useremo forse tutto l’anno (anche se è stato ampiamente dimostrato che potrà essere esternato magnificamente con gli accessori giusti) ma per quei pochi mesi, lo indosseremo spesso e volentieri, tutti giorni, dalla mattina alla sera. Perché quindi negargli la giusta attenzione e importanza che merita?